Categorie
Recensioni di libri e film

Tra terra e cielo

Rowohlt, Berlino, 1980, ISBN 978-3-7371-0089-4

Questo libro offre una sorta di "Storia ecologica complessiva" ed è una lettura obbligata per chiunque sia seriamente interessato ai problemi ecologici.
A differenza dei soliti scritti storici, qui l'attenzione è rivolta all'ecologia, alle molteplici interazioni tra la natura e l'attività umana, ma anche alla dipendenza dell'uomo dal suo ambiente.
Quest'opera parte dalla preistoria e ci conduce attraverso la storia delle civiltà umane in tutti i continenti abitati. Dimostra che quasi ovunque gli uomini si siano insediati, la natura è stata trattata in modo simile, indifferente e spietato da tempo immemorabile. Le eccezioni si trovano solo occasionalmente tra alcuni popoli primitivi.
 Tuttavia, fin dall'antichità si sono levate anche grida di allarme contro lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, che sono rimaste regolarmente inascoltate fino ai giorni nostri.
Disastri naturali (epidemie, terremoti, malattie, epidemie, attività solare, tsunami, eruzioni vulcaniche, uragani), Il clima[io] (siccità, caldo, freddo, mancanza di acqua) e Il tempo (precipitazioni, tempeste, siccità, inondazioni, tempeste, tempo capriccioso), hanno avuto un'influenza decisiva sugli sviluppi e, ad esempio, hanno favorito l'ascesa di grandi imperi in tempi favorevoli o ne hanno avviato il crollo in tempi di catastrofe.
Questi sono disastri ecologici in parte su intervento umano (Esplosione della popolazione[ii]impermeabilizzazione del suolo, deforestazione, raddrizzamento dei fiumi, sovrasfruttamento delle terre coltivabili, inquinamento e distruzione, salinizzazione, ecc.)
Epoche più calde (come il "periodo caldo romano") con sufficienti precipitazioni erano di solito tempi più felici. Più freddo Periodi (come la "Piccola era glaciale") ha portato a carenze nei raccolti e carestie, che hanno anche regolarmente destabilizzato le condizioni politiche.
La sfortuna di una civiltà ha spesso offerto opportunità ad altre.
Per non dimenticare il La follia di chi è al potereche ha creato disastri ambientali artificiali, ad esempio in Cina o in URSS.

Oggi, di solito, non ci rendiamo ancora abbastanza conto che tutta la vita superiore sul nostro pianeta dipende dalle condizioni favorevoli alla vita che il nostro pianeta ha fornito per molti milioni di anni. Per migliaia di anni, gli esseri umani hanno messo a dura prova i cicli naturali di mantenimento della vita, che ora stanno per collassare a causa dell'aumento esponenziale dei carichi.
I cicli naturali dovrebbero[iii] a causa dell'irrazionalità umana, sarà difficile o addirittura impossibile ripristinare condizioni tollerabili nel prossimo futuro attraverso misure tecniche.
O deve essere la natura stessa a far sì che il più pericoloso di tutti i parassiti (in gran parte) scompaia?

Il Facidell'autore del libro:
"Lavorare a questo libro mi ha insegnato molte lezioni sul modo in cui concepiamo il mondo che ci circonda. Ma mi ha anche fatto capire che la ragione più profonda per cui oggi ci troviamo in una posizione così pericolosa è dovuta a tendenze radicate nel passato. Fin dalle nostre fonti scritte, le persone si sono sempre preoccupate del corretto trattamento della natura. E hanno sottolineato i pericoli dello sfruttamento eccessivo delle risorse e dei danni ambientali a lungo termine. È possibile che ora abbiamo raggiunto il punto in cui stiamo finalmente diventando vittime del nostro stesso successo come specie. È possibile che il costante stress a cui abbiamo sottoposto i nostri ecosistemi con il nostro comportamento ci abbia portato a - o addirittura oltre - il punto di svolta. Ciò che non possiamo dire, tuttavia, è che non siamo stati avvertiti".
(pagina 47).

Leggi anche:
Sotto "Strane storie":
“Quando le malattie hanno fatto la storia”
Sotto "Ecologia":
"La battaglia per l'elisir blu della vita
"Perché stiamo cadendo nella trappola della popolazione".
"Quale apocalisse sta arrivando?".
"Quanto stiamo sovraccaricando il nostro pianeta"

In "Breve, dolce, curioso:
Pag. 110: "Come il clima sta facendo la storia".
Pagina 232: "Come un vulcano ha aiutato la bicicletta nel suo cammino".


[io] "Il termine Il clima si riferisce all'insieme di tutti gli eventi meteorologici che si verificano in un periodo di tempo più lungo (anni o decenni) in un'area più vasta". (Wikipedia).
Secondo le vecchie definizioni, il clima è "la media delle condizioni meteorologiche in un periodo di almeno tre decenni".

[ii] La causa più importante - generalmente sottaciuta - dei disastri ecologici, economici e politici è la sovrappopolazione, che da tempo è cresciuta oltre ogni limite sostenibile. (Vedi "Quante persone può sopportare la Terra?" in "Ecologia").
[ii] Ciclo dell'acqua, ciclo dell'ossigeno e dell'anidride carbonica, ciclo dei nutrienti in un ecosistema, ecc.