Categorie
ecologia

Quanto sovraccarichiamo la nostra terra

Pubblicato in Grail World 64/2011

Nel mondo del Graal abbiamo già parlato di vari approcci per calcolare la capacità di carico della terra ("Quante persone può prendere la terra?"; “Perché cadiamo nella trappola della popolazione”; "Un'impronta schiacciante” (qui tutto sotto “Ecologia”). Indipendentemente da quale dei metodi di calcolo non indiscussi venga utilizzato come base, i risultati tendono ad essere simili senza eccezioni: Un drastico sovraccarico della capacità ecologica del nostro pianeta.

Uno di questi metodi per stimare la capacità di carico della terra è l'"impronta ecologica", che indica quali aree sono necessarie per soddisfare i nostri bisogni. Tali parametri sono essenziali per gestire il nostro capitale naturale, che non dobbiamo distruggere attraverso uno sfruttamento eccessivo.
Da qualche tempo la britannica “New Economics Foundation” offre una chiara rappresentazione del sovraccarico della natura con il calcolo dell'“Earth Overshoot Day”.
Il giorno del superamento 
Per determinare questo "giorno di eccedenza" o "giorno di sovraccarico", viene calcolata la capacità della natura. Questa è la quantità di risorse che il pianeta produce in un anno più i residui che rigenera; dall'assorbimento di anidride carbonica delle piante alla produzione di materie prime alimentari o rinnovabili. Quindi la quantità di tutte le risorse rinnovabili e la capacità della natura di rigenerare i rifiuti viene confrontata con il consumo effettivo dell'uomo. I calcoli mostrano che l'umanità sta attualmente chiedendo molto di più di quanto la natura possa fornire.
Per chiarire ciò, viene determinata una data entro la quale viene esaurito tutto ciò che la natura è in grado di fornire nel rispettivo anno. Da questo giorno in poi, l'umanità è in "superamento" (o "eco-deficit") e prospera nella sostanza! Quindi utilizziamo fin troppi “eco-servizi” dalla natura e finanziamo la crescita economica per decenni con debiti verso la natura, o – più correttamente – con la distruzione della natura.
Il giorno di superamento è stato:
1987: il 19 dicembre
1995: il 21 novembre
2006: il 9 ottobre
2010: il 21 agosto
2017: il 1 agosto
2021: il 29 luglio
Se la terra fosse solo in grado di rigenerarsi secondo questo approccio nel 1987, ora avremmo bisogno di quasi 1,5 terre per soddisfare le nostre esigenze senza sovraccaricare la natura.
Se volessimo rendere tutti felici con la prosperità degli USA, 5 terre sarebbero richieste puramente matematicamente.

Nella migliore delle ipotesi, gli apocalittici possono solo immaginare dove questo debba portare con una popolazione in crescita e una crescita economica, che tutti i politici considerano essenziali.

Letteratura:
www.footprintnetwork.org

Appendice 2020:
Alcuni dati sulla congestione terrestre
Di recente se ne parla "Antropocene", l'età in cui l'uomo è diventato uno dei fattori più importanti che influenzano i processi biologici, geologici e atmosferici sulla terra.
Gli esseri umani lasciano tracce (ad es. radioattività) che saranno ancora rilevabili tra centinaia di migliaia di anni.
Di seguito sono elencate alcune importanti pressioni ambientali causate dall'Antropocene:

terreno agricolo:
Ci sono 1,4 miliardi di ettari (1 ettaro = 10.000 m²) di seminativi sulla terra.
Con 8 miliardi di persone = 1750 m² a persona.
La terra arabile difficilmente può essere aumentata in tutto il mondo, c'è anche il rischio che venga ridotta dall'impermeabilizzazione del suolo (costruzione di strade, edifici, fabbriche, ecc.), dai cambiamenti climatici, dallo sfruttamento eccessivo.
            Popolazione mondiale: seminativi pro capite:
1950: 2,5 miliardi 0,59 ettari
1960:       3                           0,50
1974:       4                           0,35
1994:       5,6                        0,27
2000:       6,3                        0,23
2021:        8                          0,175
2050: 10.3 0.15 ? (Previsione)
(deutschlandfunkkultur.de/weltacker-experiment-wie-viel-anbauflaeche-braucht-ein.976.de.html?dram:article_id=333459#:~:text=TeiltmandieAckerflächeder,1).
L'agricoltura moderna e altri danni ambientali minacciano la distruzione del suolo: prodotti chimici, erosione, fertilizzanti artificiali, pesticidi, metalli pesanti, tempeste di polvere, salinizzazione, ecc. (www.ökosystem-erde.de)

Estinzione delle specie:
Secondo il Bund Naturschutz (NABU), ogni giorno nel mondo scompaiono 150 specie.
(https://www.faz.net/aktuell/gesellschaft/tiere/150-arten-sterben-pro-tag-aus-groesstes-artensterben-seit-ende-der-dinosauro-tempo-incombente-16660249.html)-

il Biomassa dei mammiferi terrestri è composto da 66 capi di bestiame % e 30 esseri umani %. Non sono inclusi altri animali da fattoria che non sono mammiferi, come anatre, oche, galline, ecc.
Con la continua crescita dell'umanità, per quanto tempo ancora ci può essere spazio per gli animali selvatici?
(wiki, "massa di mammiferi terrestri")

Emissioni di anidride carbonica in gigatonnellate all'anno 2019:
(1) Naturale: 750 (esclusi i vulcani, il cui contributo è stimato in solo 1 %, comunque quasi dieci volte superiore a quello della Germania).
(2) Dall'uomo: 33 equivale a 4,4 % di (1)
(3) Germania: 0,805 corrisponde a 2,4 % di (2) o 0,107 % di (1) (www.Klimafakten.de)

Massa di strutture artificiali:
Si dice che la nostra tecnosfera pesi circa 30 trilioni di tonnellate. È 100.000 volte la biomassa di tutti gli esseri umani sulla Terra ed equivale a quasi 60 chilogrammi per metro quadrato dell'intera superficie terrestre, o una copertura uniforme dell'intera superficie terrestre con 24 mm (circa 1 pollice) di cemento (Spec. Gravity 2.5) .
I ricercatori descrivono questi risultati come "molto preliminari", ma considerano l'ordine di grandezza realistico.
(https://www.welt.de/kmpkt/article160159442/So-viel-wiegt-alles-das-wir-Menschen-je-gebaut-haben.html).
Superficie totale della terra: 510 milioni di km2, di cui terreno 149 milioni di km2.
Calcolo: 30*1015 kg/ 510*1012 m2  = 58 kg/mq2
Addendum: Tra il 2011 e il 2013, la Cina da sola ha consumato più cemento di quanto ne abbiano consumato gli Stati Uniti nell'intero XX secolo. La produzione di calcestruzzo contribuisce per 7 % ai gas serra globali. ("Stern" n. 19, del 5.5. 2022).

Portata ecologica della terra:
Il primo comandamento di Pietre guida della Georgia (1980) recita:
"Mantieni l'umanità sotto i 500 milioni in perenne equilibrio con la natura".
Gorbaciov, fondatore di Croce Verde Internazionale, spiega il crisi ecologica che crisi demografica e chiede una riduzione del 90 per cento della popolazione mondiale.
The National Strategy for a Sustainable America ("Il consiglio del presidente sullo sviluppo sostenibile"), un corpo di esperti che fornisce consulenza al presidente degli Stati Uniti bill clinton tra il 1993 e il 1999, ha concluso nel 1996 in risposta al Vertice della Terra a Rio de Janeiro (1992) che la popolazione mondiale non dovrebbe superare i 500 milioni di persone.
(https://de.wikipedia.org/wiki/Tragf%C3%A4higkeit_(%C3%96kologie)

Capacità di carico ecologica di diversi paesi secondo OPT:
I seguenti numeri dell'OPT sono generosamente misurati! La “prosperità media” qui ipotizzata corrisponde più alla situazione del Bangladesh che della Romania, uno dei paesi più poveri dell'UE.
Paese: Abitanti: Attualmente In media
                                                Prosperità Prosperità:
Germania: 82 milioni 24 milioni 40 milioni
Austria 8 4 7
Svizzera 7 3 4
Cina 1.272 490 327
India 993 768 253
USA 280 91 241
Mondo 5.962 643 3.055
(http://www.optimumpopulation.org/opt.af.lpr02.tab2e.xls.)-

La "Giornata dell'Overshoot" o "Giornata Mondiale dell'Overshoot":
Vedi sopra.

I bovini come influenzatori del clima:
Ci sono circa 1,5 miliardi di capi di bestiame in tutto il mondo. Questi producono circa 50 litri (= circa 33 g) di metano al giorno, che è circa 25 volte più efficace dal punto di vista climatico della CO2.
“Qualunque cosa una mucca produca in termini di metano ogni anno ha lo stesso effetto della CO2 Emissioni di un'auto di media cilindrata con un chilometraggio annuo di 18.000 km”.
Gli 1,5 miliardi di bovini sono dannosi per il clima quanto 1,5 miliardi di auto con una percorrenza annuale di 18.000 km.
Nel 2015 gli autoveicoli erano circa 1,3 miliardi, quindi non molto più dannosi per il clima del bestiame. Altri animali domestici (cavalli, pecore, capre) non sono inclusi.
Gli 1,5 miliardi di bovini producono 18*109 kg/a o 0,018 gigatonnellate/anno di metano. Considerando il fattore 25 per CH4 ciò corrisponde a 0,45 gigatonnellate di CO2/un.
Il paese industriale della Germania attualmente produce circa 0,805 gigatonnellate/a.
(Codecheck-info/news/quanti-gas-serra-vengono-dalle-mucche?)

La popolazione mondiale continua a crescere:
1927: 2 miliardi
1960: (dopo 33 anni) 3 miliardi
1974: (dopo 14 anni) 4 miliardi
1987: (dopo 13 anni) 5 miliardi
1999: (dopo 12 anni) 6 miliardi (crescita in calo
2011: (dopo 12 anni) 7 miliardi (attraverso il calo di
2020: (dopo 9 anni) 7,75 miliardi (India e Cina

Sono previsti 10 miliardi nel 2050, di cui 2,5 miliardi nella sola Africa (2020 1,3 miliardi).
La popolazione mondiale sta attualmente crescendo di circa 80 milioni all'anno.
Nella sola Africa, con 1,3 miliardi di persone, la popolazione cresce di circa 32 milioni all'anno.
(wikipedia “popolazione mondiale”)