Categorie
Recensioni di libri e film

Una scomoda verità

(Pubblicato su GralsWelt 42/2007)

Il film documentario di maggior successo di tutti i tempi è recentemente iniziato in Germania (e in molti altri paesi): An Inconvenient Truth. Il tema è il "riscaldamento globale" e le conseguenze che di conseguenza stiamo affrontando. I dati scientifici aggiornati e le affermazioni in immagini e suoni vanno al nocciolo della questione.

Ecco tre brevi citazioni:
"È difficile convincere qualcuno a capire qualcosa quando viene pagato per non capirlo."
"E' una questione morale".
"Dio distruggerà coloro che distruggono la sua creazione". 

L'autore del film è Al Gore (nato nel 1948), un noto politico americano. È stato vicepresidente sotto Bill Clinton per 8 anni. Alle elezioni presidenziali del 2 novembre 2000 si candidò alla carica di presidente e ricevette il maggior numero di voti. A causa dell'antiquato processo elettorale americano (risalente a un'epoca in cui il mezzo di comunicazione più veloce - a parte i piccioni viaggiatori - era un messaggero a cavallo), e probabilmente anche a causa di brogli elettorali, fu estromesso da George W. Bush. Questo risultato elettorale è un disastro per gli Stati Uniti e ben oltre.

Al Gore divenne noto come ecologista in Germania già nel 1992 attraverso il suo libro “Earth in Balance”, Francoforte 1992. Il suo fallimento alle elezioni presidenziali è stato per lui un incentivo ad affrontare ancora più intensamente le questioni ecologiche ea sottolineare il riscaldamento globale senza precedenti in migliaia di presentazioni che ha presentato negli Stati Uniti e in molti altri paesi del mondo.
Da queste conferenze è nato il film documentario, che vale la pena vedere, che mostra i fatti gravi e fa appello a tutti - elettori e responsabili - ad agire finalmente per mitigare le attese conseguenze apocalittiche! Tutti dovrebbero confrontarsi con questo film.
C'è anche un libro di saggistica sul film con lo stesso titolo (ISBN 3-57050078-0, EUR 19,95).

Addendum 2010: Secondo "klimafakten.de", il film contiene alcune imprecisioni e in alcuni punti va oltre il consenso scientifico.